Piuttosto che, il nuovo singolo del cantautore Flemma

un brano indie-pop energico ed immediato. Il testo gioca sul classico sproposito grammaticale, una locuzione usata male, ma entrata ormai in uso e quindi tollerata.

Flemma utilizza proprio questo concetto per parlare di un momento storico e sociale in cui è diventato normale il bisogno di essere visti e notati, a volte prescindere da ciò che si ha da dire.“Piuttosto che”, sembra dare un tono alla conversazione, ma in realtà è solo un disgiuntivo errante, privo di un concetto forte. qualcosa che non aggiunge alcun contenuto alla conversazione ma che ci tiene a essere lì o quantomeno a segnalare la propria presenza.

“Ho scritto questo brano durante le prove con la mia vecchia rock band ‘Due minuti d’odio’, non era mai stato pubblicato prima e quando il gruppo si è sciolto l’ho riascoltato e l’ho scelto.

Il brano prodotto insieme a Kristian Maimone, in continuità con i precedenti lavori, mescola pop, elettronica e cantautorato, strizzando l’occhio anche al panorama indie pop odierno.

Classe 1988, Flemma ( Cristiano Vicedomini ) è un misto di introspezione pop e maschine, basi elettroniche e testi cantautorali.

Questo è un nuovo progetto homemade di Napoli che si muove nell’internet.

Piuttosto che” è il suo quarto brano, dopo “Colmo“, “Luci spente” e “La primavera“.

Totalmente autoprodotto, in uscita per Aurora Dischi. Flemma oscilla tra synth wave e pop con una particolare attenzione alle liriche. L’idea nasce dopo una lunga esperienza nella band dei Due Minuti D’Odio, prima ancora Peacebreakers, e mette da parte la vena rock per aprirsi a sperimentazioni indie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *